Il laboratorio delle idee

6 giugno 2013

Oggi inauguro questo blog che metto accanto al mio sito ufficiale.
Lo considero come un vero e proprio spazio fisico, come una stanza o un locale a lato strada, o magari spostato all’interno della corte di un vecchio palazzo,dove ci si arriva quasi per caso quando si cammina per passare il tempo.
In questo luogo, un po’ più nascosto, ho allestito una nuova officina, un ambiente che chiamo “laboratorio delle idee” dove poter compiere comodamente una parte importante del mio lavoro di designer.

Lime e morsa

Da qui posso andare e venire verso l’officina reale e portare pezzi di progetti, lavori incompiuti o finiti, prove e modelli per misurarli, testarli e modificarli con altri strumenti.
Per lo scopo, ai muri di questa seconda bottega, ho appeso nuovi attrezzi:  la parola, il dialogo e l’immagine.
L’immagine mi servirà da ariete, è immediata, basta guardarla e sfonderà col suo messaggio qualsiasi barriera abbia posto l’interlocutore, poi verrà la parola per spiegare le ragioni, disegnare i percorsi e il metodo, infine sarà  il momento del dialogo che produrrà il confronto.

Chiavi nel laboratorio

Tutti questi strumenti avranno il fine unico di comunicare e, attraverso la comunicazione, giungere all’interpretazione dell’idea che non può essere conosciuta in se, ma solo attraverso la relazione.
Per questo all’ingresso ho posto la figura propiziatrice di Ermes, divinità della comunicazione, del transito e… perché no, anche del commercio!

 

123

Quindi fermatevi davanti a questo laboratorio, spinti dalla curiosità entrate e poi, magari,  tornate più in là a vedere se c’è qualcosa di nuovo che valga la pena.

Tag:, , , , , , , ,